Cos’è un’agenzia pubblicitaria

Un’agenzia pubblicitaria è un’agenzia che pubblicizza prodotti e servizi per i propri clienti. Un’agenzia pubblicitaria si occupa di ideare, progettare e realizzare campagne pubblicitarie. Un’agenzia pubblicitaria (es. agenzia comunicazione Roma) si occupa dell’acquisto degli spazi pubblicitari e di stilare il media planning, che consiste nella scelta e nella pianificazione dei mezzi di comunicazione. Un’agenzia pubblicitaria fa attività di consulenza, svolge servizi legati alla comunicazione e all’immagine di un cliente e del suo marchio. Esistono due tipologie di agenzia pubblicitaria: l’agenzia creativa, definita anche “creative advertising agency”, e il centro media, chiamato anche “advertising media agency”. L’organigramma di un’agenzia pubblicitaria può prevedere diverse figure professionali. Nell’organigramma di un’agenzia pubblicitaria ci sono: l’account, che rappresenta l’agenzia pubblicitaria nei confronti del cliente; lo strategic planner, che pianifica le strategie pubblicitarie e creative; il creativo, chiamato anche Copywriter o Art Director, che crea l’aspetto visivo dell’annuncio pubblicitario; il direttore creativo, che dirige e definisce le diverse proposte creative; l’esecutivista, che prepara gli esecutivi dell’annuncio; il responsabile dei media, che è esperto di tutto ciò su cui potrebbe manifestarsi un annuncio; il responsabile di produzione che segue i vari passi di riproduzione su un manifesto; il Tv producer, che è specializzato in produzione televisiva e cinematografica e si occupa dell’intera produzione. L’organigramma di un’agenzia pubblicitaria può arricchirsi di altre figure professionali a seconda dei servizi che svolge e delle specializzazioni di cui si caratterizza.  Per aprire un’agenzia pubblicitaria sarà necessario disporre di adeguati requisiti e di conoscenze specifiche nel settore. L’iter burocratico da seguire per aprire un’agenzia pubblicitaria non differisce da quello seguito per aprire una qualsiasi società. Con l’emissione di una partita IVA e l’iscrizione ad una Camera di Commercio si può aprire un’agenzia pubblicitaria. L’apertura di un’agenzia pubblicitaria comporta, come per tutte le attività, l’indicazione di un codice ATECO, il codice numerico che identifica la tipologia di attività che si svolge, ci ricorda Alessio Del Vecchio di ADV20.10. I costi da affrontare per l’apertura di un’agenzia pubblicitaria non sono eccessivi. Per lavorare in un’agenzia di pubblicità sarà importante avere una formazione nell’ambito della comunicazione e del marketing, a seconda del ruolo che si svolgerà all’interno dell’organigramma di un’agenzia pubblicitaria. 

Torna in alto