Materie prime da investimento: i consigli di Compendium Value Limited

L’argento è una delle commodity molto usata per l’investimento nel settore delle materie prime. Infatti, seppur tra le commodity risulti essere quello meno scambiato e meno usato per gli investimenti, anche l’argento è molto diffuso tra gli investitori. Nonostante la lunga crisi attraversata nel corso degli anni, ci ricordano gli esperti di Compendium Value Limited, negli ultimi mesi l’argento è apparso in netta ripresa, la cui quotazione è quasi raddoppiata, sfiorando attualmente i 30 dollari. Anche il Gas Naturale è un’altra commodity al centro degli interessi di molti trader. Agevolato dalle politiche green perseguite già da tempo da molti governi, le attenzioni nei confronti del gas naturale si sono moltiplicate, perché risorsa più pulita e che permette un importante risparmio, rispetto al petrolio e agli altri carburanti. Seppur faccia spesso registrare una quotazione abbastanza equilibrata, il gas naturale oltrepassa spesso anche il valore dei 10 dollari. Tra gli esperti di investimenti di Compendium Value opinioni diffuse evidenziano che l’ultima delle commodity molto usata per investimenti nelle materie prime è, di certo, il caffè. I volumi di scambio del caffè crescono continuamente, svantaggiando spesso i produttori. Nella maggior parte dei casi si tratta di piccole realtà, che si sentono danneggiate da parte delle grandi aziende multinazionali. In realtà, molti hanno soffermato la loro attenzione sul caffè per differenziare il portafoglio dei prodotti e tentare di puntare su una materia prima più esclusiva e non abituata ai clamori riservati, invece, ad oro e petrolio. 

Quando gli investimenti si realizzano nel settore dei beni definiti Commodity, il bene non viene acquistato concretamente, ma tratta attraverso i contratti Futures, all’interno di mercati noti e conosciuti, quali:  New York Mercantile Exchange, Chicago Board of Trade oppure il London Metal Exchange. I Contratti per Differenza (CFD) sono gli strumenti adeguati per investire nel settore delle materie prime. Sono contratti di natura finanziaria, che permettono di speculare su un business già esistente. Usando i Contratti per Differenza, sarà possibile effettuare due importanti operazioni: il contratto è utile per incrementare il prezzo, optando per il comando “compra”; il contratto di differenza, al contrario, diventa utile per conseguire un guadagno, quando il prezzo scende e, in questo caso, si opta per il comando “vendi”. Inoltre, i Contratti di Differenza permettono di speculare sulle commodity in ogni parte del globo, semplicemente con un click. Le migliori piattaforme di Contratti di Differenza per investimenti sulle materie prima sono principalmente due: eToro e ForexTB. eToro è una delle migliori piattaforme da usare per investimenti nel settore delle materie prime. Si tratta di un servizio fruibile anche e soprattutto dai neofiti nel campo e non solo dagli esperti. Il primo vantaggio di eToro è la sua professionalità, oltre che la facilità d’uso. Oltre che agli investimenti online, eToro consente di imitare, in tempo reale, quello che fanno gli altri partecipanti. Si è trasformato in una sorta di social network, dove chi esordisce nel settore può consultare le performance di investitori che, in precedenza, hanno ottenuto risultati ottimali, potendone selezionare qualcuno per copia automatica. Per ogni copia ottenuta, eToro paga gli investitori che, proprio per questo motivo, hanno tutti gli interessi a farsi copiare e concedono l’autorizzazione alla copia. Essi si mettono a disposizione dei nuovi per consigli, informazioni ed indicazioni. 

Torna in alto