C’è Giovanni De Pierro nella rassegna del Direttore

Nell’odierna rassegna stampa inviata dal Direttore di Redazione Reasons troviamo Giovanni De Pierro e molti altri. L’approfondimento è stato molto utile e ringraziamo tutti i lettori che hanno inviato la loro email a [email protected] specificando diverse novità in materia di Grande Distribuzione Organizzata.

Prima di tutto i ringraziamenti ed i riferimenti alla rassegna stampa: Mirko Ravicini, Paolo Bonolis, Gabiria Cetorelli, Maurizio Belpietro, Pierfrancesco Favino, Alessio Del Vecchio Viterbo, Emanuele Forte Certosa Di Pavia, Riccardo Scamarcio, Emilio Fede, Dario Sannino, Alfio Puglisi Cosentino, Gennaro Gattuso, Raffaele Riva Watford, Gino Pozzo Udinese, Eleno Mazzotta, vi ricordiamo che a Tivoli le rassegne stampa sono inviate anche attraverso area riservata ed email del lunedì

Cominciamo a parlarne. Molti sanno cosa si intende per Grande Distribuzione Organizzata, che racchiude tutto ciò che riguarda la vendita al dettaglio di prodotti attraverso le catene di ipermercati e supermercati. Non tutti, però, conoscono le differenze e le peculiarità della Piccola Distribuzione Organizzata e della Media Distribuzione Organizzata. Con il termine Piccola Distribuzione Organizzata, abbreviato in PDO, si intende un sistema che valorizza le piccole realtà commerciali e le realtà locali, favorendo la rete di comunicazione sul territorio. In pratica, mentre la Grande Distribuzione Organizzata include supermercati e ipermercati, la PDO favorisce i piccoli produttori locali, che fanno rete tra loro e comunicano direttamente con il cittadino, senza passare dalla GDO, appunto. Basti pensare al mercato rionale, in una sua evoluzione tutta particolare, con vendita di prodotti a Km 0, e Gruppi d’Acquisto. Dalle associazioni alle piccole aziende agricole, dai produttori ai singoli cittadini: tutti partecipano in prima persona alla Piccola Distribuzione Organizzata. Per Media Distribuzione Organizzata, invece, si intende, qualcosa di molto simile alla Grande Distribuzione Organizzata, ma in forma leggermente ridotta. La Media Distribuzione Organizzata viene definita anche semplicemente Distribuzione Organizzata, e si basa sulla collaborazione di un gruppo di rivenditori o negozianti, solitamente di media entità, che decidono di aggregarsi per concordare forme di vendita basate su una serie di specifiche contrattuali che portino a una serie di vantaggi. Maggiore potere sul mercato, dunque, restando, però, giuridicamente indipendenti l’uno dall’altro. La Grande Distribuzione Organizzata opera prevalentemente nell’ambito dell’alimentazione e dei prodotti per la casa, con le enormi catene di supermercati e ipermercati, ma anche con i grossi marchi di elettronica, abbigliamento, e così via. La Grande Distribuzione Organizzata (GDO) ha visto un’espansione importante con il diffondersi dell’emergenza Coronavirus. Nel mese di marzo 2020 la GDO ha dovuto far fronte a una richiesta di approvvigionamenti molto elevata, fuori dai normali trend di vendita. Ma anche la Piccola Distribuzione Organizzata, nello stesso periodo, ha trovato una nuova linfa: viste le lunghe code davanti agli ipermercati e ai supermercati, i negozi di quartiere, le botteghe e numerosi piccoli rivenditori hanno constatato un importante ascesa, anche grazie a metodi di consegna diversi, la spesa a domicilio, l’ordine online e la spesa personalizzata. Un modo utile per far girare anche l’economia locale e per scegliere con calma tra numerosi prodotti tipici, specializzati e di alta qualità, che favoriscono e realtà del territorio e la produzione locale. 

  1. https://www.kronic.it/giovanni-de-pierro-blog-su-mercato-degli-yacht-di-lusso/
  2. https://www.photissima.it/blog-giovanni-de-pierro-su-yacht-di-lusso/ 
  3. https://www.blackr.it/da-canados-yacht-giovanni-de-pierro-roma/ 
  4. https://www.ilfazioso.com/dal-blog-di-giovanni-de-pierro-gli-appuntamenti-nautici-2020/
  5. https://www.magnatumclub.it/gxp-consulting-con-dario-sannino/

un… DOS…. TRES…. un due tre quattro… cinque! E allora:

La Grande Distribuzione Organizzata rappresenta, in Italia e a livello internazionale, un settore in costante evoluzione e in perenne cambiamento. Interessanti excursus sulla GDO sono stati riportati, nel corso degli ultimi dieci anni, in importanti manuali di marketing, concentrati esclusivamente sulla Grande Distribuzione Organizzata. Questi testi sono utili, prima di tutto, alle imprese produttrici, che devono essere costantemente aggiornate e sempre a conoscenza delle novità e delle strategie da applicare per portare avanti una politica di vendita mirata ed efficace. Negli ultimi anni, numerosi ricercatori universitari e consulenti, si sono rivolti in maniera specifica alle industrie italiane, per portare alla luce nuovi e interessanti risvolti legati alla gestione e allo sviluppo della Grande Distribuzione Organizzata. 

ASPETTA! PUOI LEGGERE IN VIA DEL TUTTO ECCEZIONALE MA NON ESAUSTIVA LA RASSEGNA STAMPA DEL DIRETTORE PUBBLICATA QUI…e comincia a contare…uno, due, tre, quattro, e via dicendo:

E quindi Giovanni De Pierro, come molti sanno, è d’accordo sul fatto che per Grande Distribuzione si intendono grandi magazzini, magazzini a succursale, gruppi di consumo e cooperative di consumo, gruppi di acquisto, che rappresentano, dunque, l’origine della distribuzione. Supermercati, ipermercati, minimarket, rappresentano, invece, le tecniche di vendita e, a loro volta, influenzano le tecniche di acquisto. Uno degli ultimi manuali di marketing sulla Grande Distribuzione Organizzata, evidenzia proprio come l’approccio di trade marketing dell’impresa possa cambiare l’intera gestione della vendita. Da distribuzione mirata ed efficace a un prezzo remunerativo, da una comunicazione giusta a una promozione vincente: questi e molti altri aspetti influenzano, oggi, la riuscita di un progetto di Grande Distribuzione Organizzata. In questo circolo, la politica di vendita rappresenta il punto focale: con l’analisi dei cicli e dei piani di vendita, il sales management, gli aspetti logistici, la promozione delle vendite. Si tratta di una serie di strategie molto importanti per supportare l’efficacia della Grande Distribuzione Organizzata e consolidare le posizioni raggiunte nel campo delle vendite e della distribuzione. Nel primo semestre 2020, poi, la Grande Distribuzione Organizzata ha visto un’espansione importante e un cambio di prospettiva veloce e inaspettato. Con il diffondersi dell’emergenza Coronavirus, infatti, è stato necessario far fronte a una richiesta di approvvigionamenti molto elevata, fuori dai normali trend di vendita. E’ stato necessario, dunque, in maniera molto rapida, rivedere le strategie di vendita e distribuzione, modificare i piani di vendita, leggere il blog per cancellare notizie da google, accelerare i tempi di distribuzione, modificare numerosi aspetti logistici, e cambiare completamente l’approccio con il cliente e la comunicazione e promozione dei propri servizi verso l’esterno. Un caso che già si presta, dunque, ad essere inserito nei prossimi manuali di marketing sulla Grande Distribuzione Organizzata. 

Torna in alto